Palio dell'Assunta - paliano proloco

Vai ai contenuti

Menu principale:

Palio dell'Assunta

Manifestazioni

Palio dell'Assunta


La festa dell'Assunta della Vergine, di antichissime origini è sempre stata molto sentita dal popolo di Paliano, si sa che intorno all' anno Mille essa era annoverata tra le festività in cui si osservava il riposo.


Celebrazione della Santa Messa

Il Palio dell'Assunta, di cui si ha una prima menzione negli Statuta  Terrae Paliani del 1531, che gli Ebrei abitanti in Paliano erano tenuti a fare a proprie spese in occasione della festa dell'Assunzione il 16 agosto, è una competizione tra i Rioni e le Contrade palianesi. Il Palio dell'Assunta è un drappo dipinto e ornato, che contiene in se, nel contempo, tutto il significato del rispetto dell'evento sacro ed il connaturato coinvolgimento dell'evento ludico e che ogni Rione e Contrada aspira fortemente a vincere. Ogni anno una "gara di idee" rende il drappo del Palio diverso dai precedenti solo nei segni della grafica, esso deve seguire un'idea guida ben precisa rispecchiando sempre e comunque l'attaccamento di un popolo alle sue tradizioni ed alla memoria storica.



Il drappo del Palio dell'Assunta

Corteo storico e Giostra del Turco

Il Corteo storico di Paliano è la rievocazione del trionfo di Marcantonio Colonna dopo la vittoriosa battaglia di Lepanto, a cui partecipano figuranti in costume della seconda metà del XVI Secolo.



Rappresentazione di Marcantonio Colonna e Corteo Storico

I nove cavalieri portacolori dei rispettivi Rioni e Contrade si sfidano nella Giostra del Turco, una prova di abilità che consiste nel riuscire, con il cavallo lanciato al galoppo, ad infilare a mezzo di   un pugnale il maggior numero di anelli retti da una sagoma rappresentante il Turco sconfitto nella battaglia di  Lepanto.




Visita l'album fotografico del Corteo Storico

Torna ai contenuti | Torna al menu